F1 Button e Rosberg criticano la sicurezza della pista di Baku

di 16 giugno 2016, 18:30
F1 | Button e Rosberg criticano la sicurezza della pista di Baku

La nuova pista di Baku ha fatto sorgere più di un dubbio a Jenson Button e Nico Rosberg per quanto riguarda la sicurezza: secondo entrambi ci sono alcuni punti della pista in cui le vie di fuga sono inadeguate alle velocità che raggiungeranno le vetture; sotto la lente d'ingrandimento è finito anche l'ingresso della pit lane, formato da una "esse" sinistra-destra-sinistra che i piloti affronteranno in pieno prima di inserire il limitatore.

Ecco le parole di Button a questo proposito: "Credo che in termini di sicurezza in alcune zone della pista sia stato fatto un passo indietro, non ne capisco il motivo. Forse il circuito era stato pensato per venire percorso in senso opposto. È un peccato, perché gran parte del circuito è OK, le condizioni della pista sembrano buone. Il layout mi piace, credo che presenti alcuni punti emozionanti, ma ci sono alcune cose che devono essere riviste. Sono sicuro che Charlie [Whiting] mi chiederà perché non ho parlato prima, ma non ho avuto occasione di farlo".

"Abbiamo lavorato molto per la sicurezza, abbiamo migliorato costantemente tutti i circuiti, poi arriviamo qui e vediamo che le curve 3, 7 e 14 non hanno affatto via di fuga. In curva 7 ci sono tre barriere Tecpro e poi un muretto in cemento, ma non credo si potesse fare diversamente perché dietro c'è un edificio. Spero che chi di dovere abbia fatto le prove necessarie. Monaco non ha molte vie di fuga, ma questo non è Monaco, è una pista ad alta velocità. Ovviamente non si possono spostare i palazzi. La situazione va bene finché nessuno ha cedimenti meccanici, quindi dobbiamo solo sperare che non accada una cosa di questo genere".

Dello stesso avviso il leader del campionato Nico Rosberg: "Sicuramente c'è un po' di preoccupazione per le vie di fuga, ce ne sono due o tre che non sembrano adatte e questo non è bello. C'è la curva 14, prima della discesa, in fondo alla quale c'è un muro; e poi ci sono la curva 3 e anche l'entrata dei box. Non è proprio fantastico..."

"Mi fido della FIA e del lavoro che fa, hanno a portata di mano tutti i calcoli e le simulazioni necessarie per stabilire le velocità di percorrenza e tutto il resto - ci sono regole precise che devono essere rispettate nella costruzione delle piste. Spero siano state rispettate alla lettera, anche se ne dubito un po' guardando alcune curve... Vedremo"


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.