Ciao "Piro"

di 15 giugno 2016, 09:00
Ciao "Piro"

In migliaia hanno salutato ieri per l'ultima volta all'Autodromo di Monza Fabrizio Pirovano, uno dei campioni più brillanti del panorama motociclistico degli ultimi 30 anni. Una grave malattia, "il bastardo" come lui la chiamava dopo una lunga lotta l'ha portato via per sempre il 12 giugno a soli 56 anni.

Il "Piro" ha vinto tanto in carriera, come un mondiale Supersport nel 1998 in sella ad una Suzuki, e diverse gare in SBK. Lui, uno dei primi a credere nel nuovo mondiale Superbike piazzandosi due volte secondo, è stato anche inserito nella Hall of Fame di questa categoria.

Pilota appassionato, vincente e veloce era praticamente imbattibile quando l'asfalto si bagnava ma soprattutto quando correva nella sua Monza (lui nato a Biassono) tanto da essere soprannominato "il Re di Monza" per le tante affermazioni sul circuito Brianzolo.

Fabrizio ha fatto il suo ultimo giro a bordo di un sidecar bianco guidato dall'avversario di tante battaglie in pista, Paolo Casoli. Dietro di lui un mare di moto e tanti amici, colleghi e tecnici che lo avevano conosciuto.

Io ricordo la sua Suzuki numero 8 gialla e blu marchiata Corona Extra che è entrata nella storia di questo sport.

Grazie di tutto Fabrizio.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.