Christian Horner: "Non siamo diventati idioti tutt'a un tratto"

di 06 marzo 2014, 19:03
Christian Horner: "Non siamo diventati idioti tutt'a un tratto"

Christian Horner afferma che la Red Bull non è diventata all'improvviso un team cattivo, a causa dei problemi nei test invernali. La Red Bull sta lavorando per risolvere gran parte dei problemi entro la prima gara della stagione, anche se è sicuro che il team non sarà uno dei protagonisti in Australia - né tantomeno è detto che riuscirà a terminare la gara per i problemi di affidabilità che ha avuto.

"Non si diventa idioti tutt'a un tratto. Abbiamo un gruppo molto forte qua. C'è determinazione, basta anche vedere alla quantità di ore passate qui. Stiamo facendo uno sforzo sovrumano per venire a capo dei nostri problemi e vogliamo arrivare a Melbourne il più in forma possibile".

Horner non nasconde i problemi che la nuova RB10 ha avuto: "È piuttosto chiaro che abbiamo una monoposto che non ha velocità e non ha affidabilità - e sono due fattori fondamentali che dobbiamo cercare di risolvere".

"Ad essere onesto, non ne ho idea (se riusciremo a passare la Q1 - ndR). Sappiamo che non possiamo competere con i team motorizzati Mercedes, ma l'importante è capire dove saremo, a Melbourne. Solo poi sapremo la montagna che avremo da scalare - non sappiamo neppure quale sia il punto di partenza, è impossibile fare previsioni standosene a Milton Keynes prima della prima gara della stagione. Ho fiducia nel team e nella Renault, possiamo farcela. Dobbiamo recuperare terreno il prima possibile".

"Abbiamo gioito delle vittorie e dei successi negli ultimi cinque anni, abbiamo persone talentuose nel team. E sono sempre quelle persone che stanno lavorando su questa monoposto. Non prestiamo attenzione ai commenti esterni".

 


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.