Chris Horner: "Dobbiamo permettere ai piloti di essere loro stessi"

di 31 luglio 2014, 11:30 3 visualizzazioni
Chris Horner: "Dobbiamo permettere ai piloti di essere loro stessi"

Secondo Chris Horner della Red Bull i team di F1 devono smettere di controllare i piloti, se vogliono che i piloti tornino a essere "gli eroi" della categoria.

La F1 ha perso di interesse non solo per le innumerevoli regole e assurdità, ma anche perché non ci sono più le personalità degli anni passati. Si può dire che si è arrivati ad avere dei piloti noiosi, in gara sono intrappolati tra mille procedure - tra DRS, continui rimaneggiamenti di manopole sul volante, KERS, risparmio di carburante e attenzione volta a non consumare troppo le gomme. E se cercano il sorpasso, se è appena più grintoso e naturale di un sorpasso con il DRS, i commissari di gara intervengono con qualche penalità. I piloti, inoltre, sono diventati noiosi, perché non possono parlare a cuore aperto, avendo sempre addosso sponsor pronti a controllare che non sia stato detto niente di sbagliato e che non sia stato detto niente che possa ledere la loro immagine, prima di tutto.

Inoltre, i team devono lasciare che i piloti si comportino in maniera più naturale.

"Dobbiamo permettere ai piloti di essere loro stessi e di esprimersi senza che vengano sommersi di critiche ogni volta. Dobbiamo lasciare che le loro personalità emergano. Hanno le loro idee, i loro caratteri e dobbiamo fare in modo che si vedano più spesso".

Non solo, Horner pensa che i team radio diano l'impressione che la gara sia "troppo gestita" dal muretto e che il pilota abbia solo da seguire delle istruzioni.

"In condizioni come quelle in Ungheria - Fernando Alonso e Lewis Hamilton sono stati semplicemente fantastici e anche Daniel ha fatto cose incredibili" ha continuato.

"La F1 deve parlare dei piloti "eroi", e lo sono stati in Ungheria. Questa è la F1 al suo meglio, non solo in Ungheria, ma anche in Germania".


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.