Brawn annuncia l'addio alla Mercedes: "È il momento giusto per lasciare"

di 28 novembre 2013, 11:35
Brawn annuncia l'addio alla Mercedes: "È il momento giusto per lasciare"

La Mercedes ha confermato questa mattina che Ross Brawn si dimetterà dall'incarico di team principal e abbandonerà la squadra alla fine del 2013. La notizia era nell'aria da tempo, soprattutto dopo l'assunzione di Paddy Lowe, proveniente dalla McLaren, a metà stagione; la leadership del team verrà ora presa dallo stesso Lowe e da Toto Wolff: il primo si occuperà della gestione della parte tecnica della squadra, il secondo di quella finanziaria.

Brawn era arrivato a Brackley a fine 2007 con l'incarico di team principal, quando la squadra era ancora di proprietà della Honda. Alla fine dell'anno successivo, dopo due stagioni estremamente deludenti, i giapponesi avevano abbandonato la Formula 1 e messo in vendita la squadra, comprata poi dallo stesso Brawn per il prezzo simbolico di una sterlina; ribattezzata BrawnGP, il team di Brackley ha dominato la prima metà del campionato 2009 con Button e Barrichello, gestendo poi il margine accumulato e portando a casa sia il titolo costruttori che quello piloti con il pilota inglese; a fine 2009 Brawn ha venduto la sua squadra alla Mercedes ed è tornato a ricoprire il ruolo di team principal, incarico che, come detto, abbandonerà al termine del 2013.

"La considerazione più importante che ho fatto prendendo la decisione di dimettermi dal ruolo di team principal era assicurarmi che questo fosse il momento migliore per farlo senza ostacolare il futuro della squadra" ha detto Brawn nel corso della conferenza stampa con cui ha annunciato le sue prossime dimissioni. "Durante l'anno abbiamo avuto modo di pianificare il passaggio di consegne; ora siamo pronti per completare il trasferimento delle mie responsabilità nelle mani di Paddy [Lowe] e Toto [Wolff]".

"La Mercedes ha fatto investimenti notevoli dal punto di vista del personale e delle infrastrutture sia a Brackley che a Brixworth, abbiamo lavorato nelle due strutture come un unico team ed ora la squadra si trova in una buona posizione per vincere nel 2014; sono orgoglioso di aver aiutato la Mercedes a gettare le basi del suo futuro successo".

"Il 2014 segnerà l'inizio di una nuova era nella Formula 1, quindi abbiamo pensato che questo fosse il momento giusto per dare una nuova gestione alla squadra, per fare in modo che nei prossimi anni sia nella posizione più forte e più competitiva possibile. Possiamo essere orgogliosi dei risultati che abbiamo raggiunto in pista, ma anche dell'organizzazione che abbiamo costruito a Brackley. Negli ultimi sei anni questa squadra mi ha permesso di vivere alcuni dei momenti più belli della mia carriera e il secondo posto nella classifica costruttori conquistato quest'anno è una tappa importante nella scalata ai vertici del campionato".


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.