Boullier: "La Red Bull sta premendo per ingaggiare Raikkonen"

di 10 luglio 2013, 22:55 174 visualizzazioni
Boullier: "La Red Bull sta premendo per ingaggiare Raikkonen"

Il capo del team Lotus, Eric Boullier, ha confermato che la Red Bull sta cercando in tutti i modi di ingaggiare Kimi Raikkonen per la stagione 2014. Negli ultimi giorni il finlandese è emerso come il favorito per rimpiazzare Mark Webber, che l'anno prossimo correrà nel Mondiale Endurance con la Porsche; l'anno prossimo i boss della Red Bull vorrebbero infatti schierare Raikkonen al fianco di Sebastian Vettel, per avere così una delle coppie più forti in assoluto presenti sulla griglia.

La Lotus dal canto suo non si dà ancora per vinta, e confida di poter trattenere il campione del mondo 2007 anche nella prossima stagione, ma Boullier ha effettivamente ammesso che la decisione definitiva sul suo futuro spetterà solo a Raikkonen. "Non credo che ci siano grossi cambiamenti rispetto a quanto ho detto in passato; è vero che la Red Bull sta spingendo per far venire Kimi con sè, e sono sicuro che gli faranno una proposta molto interessante, magari snellendo i suoi programmi di pubbliche relazioni, ma come ho già detto la decisione finale la prenderà solo lui", ha risposto il manager francese a chi gli aveva chiesto se la decisione di Webber di lasciare la Formula 1 abbia cambiato le carte in tavola.

"Abbiamo già parlato con lui, e lo faremo ancora nel prossimo futuro; di sicuro Kimi sta considerando il fatto che, probabilmente, il prossimo contratto sarà l'ultimo che firmerà per correre in Formula 1, quindi in questa prospettiva dovremo tenere conto di alcuni aspetti di carattere economico che peseranno nella scelta. Alla fine gli offriremo quello che noi crediamo sia il meglio per lui e per noi stessi."

Boullier ha inoltre aggiunto che è sicuro che la Lotus ha la possibilità di offrire al finlandese un pacchetto tecnico che sia in grado di far fronte a quello della Red Bull, e ha insistito sul fatto che la scelta di Raikkonen non inciderà in alcun modo sul futuro a lungo termine della squadra di Enstone. "Quello che importa a Kimi è vincere in un ambiente positivo, nient'altro" ha aggiunto il team manager della Lotus. "Kimi non rimarrà in Formula 1 per ancora molti anni, ma finchè continuerà a correre vorrà divertirsi, vincere delle gare e, se possibile, il campionato. Questo è quanto".

"Non si può programmare il futuro della squadra sulla base di quello che deciderà Kimi: i nostri investitori cercano prospettive a lungo termine, vedono che con meno risorse, ma con un gran pilota, è possibile lottare contro i top team; per questo continuano a finanziare la squadra, per aiutarci a progredire e a fare un salto di qualità", ha concluso Boullier.




Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.