Australia 2013: Mercedes, male la prima

di 17 marzo 2013, 10:37
Australia 2013: Mercedes, male la prima

Dovevano essere i protagonisti di questo inizio di Mondiale, e a giudicare dalla prima gara, anche se è presto, il bottino non è per niente entusiasmante.

D'altronde, anche nel 2012 la Mercedes pareva in gran spolvero ad inizio stagione, con una macchina che riusciva a stare nel gruppo dei primi anche abbastanza agevolmente con Rosberg e con Schumacher. Con, addirittura, una vittoria in Cina con il giovane tedesco.

Sarei stato sorpreso se, a pochi mesi di distanza, la Mercedes avesse recuperato il gap dai migliori. Evidentemente c'è ancora molto da lavorare, perchè la W04 è sembrata niente più niente meno in linea con la vettura che l'ha preceduta. Lenta sul passo gara e inaffidabile. A farne le spese, oggi, Nico Rosberg, ritirato per un problema tecnico dopo che aveva già patito guai nelle prove libere.

Si è difeso invece Lewis Hamilton, con le unghie e con i denti, nel tentativo di salvare la squadra da un debutto amaro. L'inglese, a fine gara, è arrivato a 45 secondi dal vincitore Raikkonen. Ha cercato di resistere a diversi attacchi, soprattutto a quello di Alonso a metà corsa. Ma ha presto capito che non ce n'era per restare con i primi.

Questo nonostante le prove libere avessero dato impressioni positive. Certo, questo weekend è stato decisamente anomalo per poter dare dei giudizi precisi tra pioggia e freddo, ma se sul giro singolo la Mercedes pare essere a posto, è il passo gara quello che conta, e a Melbourne questo non c'è mai stato, già dall'inizio gara.

L'occasione per rifarsi è comunque a breve. Tra 7 giorni si corre già in Malesia, con altre condizioni e in un altro tipo di pista. Pertanto la Mercedes ha già modo di rifarsi e di dimostrare che gli ingenti investimenti portati avanti tra management e piloti non sono stati vani. Certo, se anche quest'annata dovesse essere un fallimento, non ho idea di quello che potrebbe succedere.

Staremo a vedere.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

1 commento

Prendi parte alla discussione
  1. massj
    #1 massj 17 marzo, 2013, 11:25

    E' interessante (o deprimente) vedere come quello che viene accreditato essere il migliore motore in pista non abbia nemmeno una squadra in grado di lottare per la vittoria.

    Il maggior numero di punti invece li raccoglie il renault, che sicuramente un po' di cavalli in meno del mercedes e del ferrari li ha.

    Sembra di tornare ai primi anni '70 quando con una cavalleria nettamente inferiore, il cosworth 8 cilindri fece incetta di titoli con la lotus e la tyrrel contro i ben più dotati 12 cilindri ferrari e brm.

Solo gli utenti registrati possono commentare.