Australia 2013: Ferrari, inizio promettente

di 17 marzo 2013, 12:15
Australia 2013: Ferrari, inizio promettente

Si parte per la Malesia con una certezza. Il 2012, o meglio il suo inizio, è lontanissimo. Anni luce.

Se la Melbourne di un anno fa era stata decisamente indigesta, questa ha un sapore decisamente più dolce. Se il buon risultato di oggi verrà confermato tra sette giorni in Malesia, vorrà dire che la Ferrari ha risolto il problema cronico di avvio 'lento' ad ogni inizio di Mondiale.

Sul giro lento c'è ancora da migliorare e molto, ma è sul passo gara che la F138 ha dato impressione di esserci eccome. Sia Alonso, sia Massa, hanno dato l'idea di aver già confidenza con questa vettura e di saperla far andare come si deve.

Peccato unicamente per la sosta ritardata (troppo) di Felipe a metà gara. Anticipandola di uno o due giri non sarebbe stato impossibile stare davanti a Vettel. Massa comunque pare ai suoi livelli, quelli che conosciamo veramente.

Fernando ha perso qualche giro e qualche secondo sia all'inizio che alla fine della gara,prima con Felipe e poi con Pic. Incolpevole il francese nel doppiaggio: ok allargarsi ma non è obbligatorio buttarsi nell'erba per far passare chi è a pieni giri, soprattutto se va lungo in frenata come capitato a Fernando.

Il recupero finale di Alonso su Raikkonen è stato entusiasmante, ma fino ad un certo punto. Con il giro più veloce alla penultima tornata, Kimi ha fatto ben intendere di aver amministrato il vantaggio, e di aver quindi ancora qualche decimo nel taschino a disposizione. Dettaglio che lascia stupefatti alla luce della sosta in meno del finlandese rispetto alla diretta concorrenza.

La Ferrari, comunque, può lasciare Melbourne soddisfatta, oltre che con il primo posto nei costruttori. La macchina c'è ma soprattutto entrambi i piloti riescono a sfruttarla. Felipe è in palla e non può che essere un aiuto alla squadra.

Tra una settimana i primi riscontri. Confermeremo quanto visto oggi o dovremo parlare di un'altra storia, come successo un anno fa?


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.