Alain Prost scioccato e furioso per l'incidente a Bianchi

di 13 ottobre 2014, 15:49 19 visualizzazioni
Alain Prost scioccato e furioso per l'incidente a Bianchi

Il quattro volte campione del mondo Alain Prost ha detto la sua sull'incidente di Jules Bianchi, in maniera decisamente diversa dal resto dell'opinione pubblica. A ragion veduta.

Intanto che Bianchi continua a lottare per la sua vita nell'ospedale di Yokkaichi, in Giappone, ecco cos'ha avuto da dire: "Non voglio polemizzare con la FIA, perché ho molto rispetto per quello che hanno fatto, da un punto di vista della sicurezza, negli ultimi vent'anni. L'unica cosa rimasta era quel cazzo di trattore in pista". Prost ha voluto esprimere tutta la sua rabbia e incredulità così: "Sono scioccato e furioso per questo incidente. Ci sono le procedure, ma ci sono anche le condizioni meteo da considerare, e stavano peggiorando sempre più, e la visibilità era davvero pessima. Non puoi prendere sempre le stesse decisioni, secondo alla procedura, se il tempo è buono o cattivo - ecco perché non sono convinto".

"In quelle condizioni, specialmente con tutta l'esperienza che hanno nella sicurezza, avrebbero dovuto avere zero rischi" ha aggiunto.

Il francese concorda che Bianchi sia stato sfortunato, ma quest'incidente comunque non doveva accadere: "L'inizio è stato piuttosto sicuro, con l'inizio guidato dalla Safety Car, ed è stata una decisione difficile sospendere la gara dopo tre o quattro giri, per poi ricominciare. Ecco perché sono sotto shock - prima vengono prese le decisioni giuste e poi... Non bisogna giudicare le cause, ma le conseguenze, e non vogliamo che succedano queste cose. Fosse stato mio figlio, non avrei mai voluto che un incidente del genere potesse accadere, un trattore su una pista di F1 - questo non lo posso proprio accettare".

 


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.